Superstizioni a Londra: Kaspar e il Club dei Tredici

Capita un pò a tutti di cadere vittima di occasionali superstizioni. Nonostante io sia estremamente scettica a riguardo, tuttavia ammetto che quando mi capita di passare sotto una scala o di aprire un ombrello al chiuso, sento un brividino lungo la schiena… È infatti piuttosto difficile essere totalmente immuni a credenze popolari che durano da secoli e che ci vengono raccontate fin da bambini.

Nonostante Londra sia una città che va fiera del suo pragmatismo, tuttavia nemmeno lei è immune dalla superstizione, anzi. 

In Londra, Una Biografia Peter Ackroyd racconta le “superstiziose vie” della città, che hanno scelto di non avere il numero civico 13. Sembra che Fleet Street, Oxford Street, Park Lane, Praed Street, St James’s Street, Haymarket e Grosvenor Street evitino tutte l’infausto numero. Anche alcuni edifici sono superstiziosi: One Canada Square, per esempio, non ha un tredicesimo piano:  si passa dal dodicesimo direttamente al quattordicesimo. E come non citare il London Eye, che pur avendo 32 cabine, arriva fino alla 33? Come è possibile vi chiederete? Semplicemente perchè la 13 è stata omessa dal conteggio!

Continua a leggere “Superstizioni a Londra: Kaspar e il Club dei Tredici”

Londra in un libro: Le Cinque Donne. La storia vera delle vittime di Jack Lo Squartatore

Un libro affascinante che ho letto recentemente è legato ad uno dei capitoli più nefasti della storia di Londra. The Five – The untold lives of the women killed by Jack the Ripper di Hallie Rubenhold racconta infatti la vita delle cinque donne divenute note, loro malgrado, in quanto vittime di Jack lo Squartatore. È uscito recentemente in Italia con il titolo Le Cinque Donne. La storia vera delle vittime di Jack Lo Squartatore.

L’ennesimo libro su Jack the Ripper, penserai. In realtà no, non in questo caso. In queste 400 pagine Jack viene infatti a malapena citato. Il libro è interamente dedicato al racconto della vita di queste donne. E sottolineo vita, non morte. L’autrice infatti non si sofferma affatto sul loro assassinio, non aspettarti dettagli cruenti o descrizioni macabre degli omicidi. E non aspettarti nemmeno ipotesi o teorie sulla vera identità dell’assassino. Molta  carta stampata è già stata dedicata a tutto ciò. Il libro della Rubenhold  è totalmente dedicato a loro: a Polly, Annie, Elizabeth, Kate e Marie Jane.

Continua a leggere “Londra in un libro: Le Cinque Donne. La storia vera delle vittime di Jack Lo Squartatore”

5 musei gratis di Londra che probabilmente non conoscete

Se siete già stati a Londra, probabilmente avrete già visto i musei imperdibili della città, quelli più famosi e visitati. Ma Londra è ricchissima di spazi museali, alcuni dei quali sono delle vere e proprie gemme nascoste. Vi propongo qui cinque musei un po’ fuori dalle solite rotte turistiche. Pur essendo molto diversi tra loro, hanno una cosa in comune: sono tutti gratis.

Continua a leggere “5 musei gratis di Londra che probabilmente non conoscete”

Una sera a Londra con… Mary Poppins

Vi trovate qualche a giorno a Londra e non avete programmi per la sera? 

Perchè allora non approfittare della spumeggiante scena teatrale londinese per andare a vedere un bel musical?  Non avrete che l’imbarazzo della scelta: dai grandi classici alle commedie brillanti; da spettacoli che vantano centinaia di repliche fino alle più recenti novità. 

Inoltre, a differenza del teatro tradizionale, i musical hanno il vantaggio che possono essere appaganti anche per coloro che non parlano un ottimo inglese: musica e danza non hanno bisogno di essere tradotti. 

Unico lato negativo: ahimè i biglietti tendono ad essere piuttosto costosi. Ma se continuerete a leggere, più avanti vi darò qualche suggerimento per riuscire a risparmiare un pò.

Parlando di musical, qualche giorno fa ho avuto il piacere di assistere alla rappresentazione dell’intramontabile favola di Mary Poppins. E devo dire che è stata una serata estremamente piacevole. Vi racconto qui la mia esperienza. 

Continua a leggere “Una sera a Londra con… Mary Poppins”

Misteri, delitti e detective di Londra

Luoghi ed aneddoti su come è nata la passione degli inglesi per i “delitti d’autore”

Chi di noi non associa, almeno in parte, le nebbiose strade di Londra con i delitti di Jack lo Squartatore, o i tranquilli villaggi inglesi con qualche avvelenamento da arsenico? 

Non è un caso che in Gran Bretagna siano nati alcuni tra i piu grandi scrittori gialli di tutti i tempi. Dalle loro menti fantasiose ne sono scaturiti i più famosi detective: Sherlock Holmes, Miss Marple, Hercule Poirot, Lord Peter Wimsey, Father Brown, Father Cadfael, per citarne alcuni.

E’ innegabile che gli inglesi abbiano un debole per i delitti ed il genere mistery; come d’altra parte loro stessi ammettono candidamente.  Ma non e’ sempre stato cosí… 

Fu infatti verso gli inizi dell’ottocento, in epoca georgiana,  con l’avvento di una società relativamente piu sicura, strade illuminate a gas ed industrializzazione, che il delitto si trasformò una forma di entertainment, fino a diventare un vero e proprio successo commerciale. 

Continua a leggere “Misteri, delitti e detective di Londra”