Hotel da sogno nelle Cotswolds: The Manor House

Se avete un’occasione speciale da celebrare e amate la campagna inglese, The Manor House a Castle Combe è l’hotel che fa per voi. Ci sono pochi luoghi in tutto il Regno Unito eleganti e romantici come questo albergo nelle Cotswolds.

The Manor House, Castle Combe, esterni.

Tanto per cominciare, si trova nel centro di uno villaggi più belli della Gran Bretagna. Vanta inoltre un ristorante con una stella Michelin, ha a disposizione un campo da golf a 18 buche ed è circondato da un bellissimo giardino. 

Ho soggiornato qui per quella che si è rivelata una notte da favola: una breve vacanza (tra un lockdown e l’altro) che non dimenticherò.  Dormire in questo albergo è davvero un’esperienza principesca, ma senza eccessi: il livello del servizio e l’eleganza degli ambienti sono calibrati alla perfezione. Tutto è studiato per offrire ai clienti un soggiorno di relax, immersi nel buon gusto, nel comfort e nella tranquillità. 

La location

Se avete già visitato il mio blog probabilmente avrete già sentito parlare di Castle Combe: si tratta infatti di uno dei più pittoreschi villaggi di tutta l’Inghilterra. Dal centro del paese si imbocca una stradina che attraversa un ampio prato, passa di fronte all’edificio principale e vi conduce al parcheggio. La visione della residenza al vostro arrivo non può lasciare indifferenti: l’edificio è pieno di fascino e personalità.  

Una passeggiata nel grazioso villaggio, dopo cena o prima di colazione, quando ancora i turisti non sono arrivati, è uno dei piaceri, senza prezzo, inclusi nel soggiorno. 

Castle Combe, Inghilterra

Ambiente ed atmosfera

Le fondamenta della casa risalgono addirittura al XIV secolo, ma l’edificio è stato sapientemente ristrutturato mantenendo intatto il fascino antico, ma dotandolo di ogni comfort moderno. L’ingresso principale si apre su un salone rivestito in legno di quercia con un imponente camino che mette in mostra gli stemmi delle famiglie locali. I saloni al piano terra godono tutti di grandi vetrate che si affacciano sul prato all’inglese. 

Lounge a The Manor House

La residenza è molto ampia, caratterizzata da un’architettura tipica delle ville di campagna inglesi, asimmetrrica e su più livelli. Gli interni sono labirintici ma spaziosi e confortevoli. I soffitti con travi a vista, i pavimenti di legno scuro ricoperti da soffici tappeti e le luci soffuse caratterizzano  i vari salottini dedicati al relax, alla lettura ed alla conversazione. La sala ristorante è dotata di enormi vetrate istoriate, che offrono una rilassante vista sul giardino prefettamente curato in ogni stagione dell’anno. 

Il servizio è discreto ma sempre attento. L’accoglienza è gentile ed amichevole, nonostante l’eleganza del luogo, non vi sentirete mai in soggezione. 

Una curiosità: qui Margaret Thatcher si ritirò a scrivere le sue memorie (proprio nella stanza che oggi ospita il bar). 

The Manor House: le camere

Le 48 camere sono tutte diverse tra loro per forma, dimensioni ed arredamento. Poichè il numero delle stanze è piuttosto esiguo considerando le dimensioni della tenuta, l’hotel non è mai affollato e questo regala un’atmosfera da residenza privata. 

Una parte delle stanze sono ospitate nella struttura principale altre sono nei pittoreschi cottage  esterni. Undici camere sono dog-friendly se desiderate portare il vostro amico a quattro zampe con voi. 

Noi abbiamo soggiornato in una Traditional Room composta da un salottino, un grande bagno con soffitti con travi a vista, una bella camera con letto king size e vista sui giardini. Sebbene la camera sia arredata in maniera elegantemente tradizionale, non manca nessuno dei comfort moderni  (tra cui  uno schermo TV in bagno e asciugacapelli Dyson).

The Bybrook: il ristorante stellato di The Manor House

L’Executive Chef Rob Potter ha ottenuto una stella Michelin nel 2017 grazie ad cucina che utilizza ingredienti tradizionali e tecniche innovative. Il ristorante è aperto anche ai non ospiti.  Si può optare per un menu degustazione a cinque portate (95 sterline) oppure per  il menù standard a tre portate (75 sterline, escluse  bevande e servizio). La cena è stata impeccabile. In questa occasione ho scelto di assaggiare:  una deliziosa capasanta dell’isola di Orkney accompagnata da emulsione al sedano rapa e mela e dadini di Anguilla affumicata (da notare che io odio l’anguilla, ma in questo piatto risultava deliziosa!); rombo con mousse di porcini  e pesto alle nocciole, un dolce al cucchiario ai fichi, accompagnato da una salsa al caramello profumata al rosmarino e una cialda alle mandorle. Ogni piatto si è rivelato una gioia assoluta, con sensazioni gustative sorprendenti dietro ogni boccone.

La colazione, più tradizionale, è stata altrettanto piacevole. Le grandi vetrate della sala ristorante facevano filtrare il timido sole invernale inglese sulla nostra tavola impeccabilmente apparecchiata. Il menù della colazione offre piatti caldi come la classica colazione all’inglese completa, oppure salmone e uova strapazzate o diverse combinazioni di uova.  Viene inoltre offerta un’ampia scelta di alternative più tipiche della colazione continentale: brioche, yogurt, insalata di frutta, pane burro e marmellata, ecc.

Informazioni pratiche

Prezzi: come ho detto all’inizio questo è un hotel adatto a celebrare qualcosa di importante. Le camera doppie con colazione partono da 300 sterline a testa. Non è certo un’opzione economica ma se volete farvi un regalo davvero speciale segnatevi questo hotel. 

Sito web dell’Hotel.

Come raggiungerlo: Castle Combe è raggiungibile in auto da Londra ci si impiega circa 2 ore.  L’aeroporto più vicino è quello di Bristol ma anche Heathrow è abbastanza comodo. 

Castle Combe

É adatto alle famiglie? Nulla vieta di viaggiare anche con i bambini, l’hotel ha un paio di stanze che possono ospitare 4 persone. Tuttavia questo hotel è l’ideale per le coppie. Tenete inoltre presente che i bambini sotto gli  11 anni non sono ammessi al ristorante Bybrook.

La mia opinione: come avrete capito io ho adorato il mio soggiorno a The Manor House. Ci sono stata nel mese di Dicembre 2020 (tra un lockdown e l’altro) e l’atmosfera rilassata e le bellissime decorazioni natalizie sono stati un toccasana dopo un anno così complicato e stressante. La mattina della partenza, Marco ed io, ci siamo ripromessi di tornare in questo luogo fiabesco per poterlo ammirare in una stagione diversa. Anche se non sappiamo ancora nè quando nè come, questo pensiero ci ha confortato durante il nostro viaggio di ritorno a Londra.  

Cosa vedere nei dintorni:

La bella cittadina georgiana di Bath è ad una manciata di chilometri. Castle Combe è inoltre un buon punto di partenza per visitare le Cotswolds.


NdA: Questo NON è un post sponsorizzato ed è frutto della mia personale esperienza.

4 pensieri riguardo “Hotel da sogno nelle Cotswolds: The Manor House

  1. Che meraviglia! Già le Cotswolds sono fra i luoghi che in assoluto mi piacerebbe di più visitare… Penso che quando organizzerò farò in modo che sia per un’occasione speciale proprio per poter avere la scusa di soggiornare una notte qui. Da come lo descrivi penso che mi innamorerei del luogo e della sua atmosfera!

  2. Questo albergo è da un po’ di tempo nella lista delle strutture da sogno in cui voglio trascorrere la notte. Avevo già sbirciato il loro sito internet e ora la tua esperienza mi conferma che ne vale assolutamente la pena! Quella camera è un sogno 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *