Dove mangiare a Londra

6 indirizzi per un pasto gustoso, per mangiare senza spendere una fortuna!

Per molti italiani in visita a Londra scegliere  il ristorante e’ piuttosto complicato. Meglio mangiare specialità locali o andare sul “sicuro” con cibo italiano? Oppure tentare l’etnico?

E come funziona la mancia: stile USA o facoltativa?  E dove bere un buon caffè espresso? 

Da quando vivo in UK, mi sono resa conto che la passione italiana per il cibo non e’ una cosa scontata e non tutti i Paesi possiedono una cultura cosí profondamente legata all’enogastronomia come l’Italia. Tuttavia questo non significa che non si possa mangiare bene anche altrove e non si possa rimanere favorevolmente sorpresi da nuovi sapori. Affrontare un viaggio, anche dal punto di vista gastronomico, significa aprirsi a nuove esperienze. 

D’altra parte, è piuttosto comprensibile essere indecisi e confusi dalla miriade di proposte che questa metropoli offre; ho quindi pensato di stilare una breve lista con alcuni spunti/consigli per chi visita Londra. Qui trovate proposte di locali dai prezzi assolutamente abbordabili, ovviamente tutti provati personalmente da me, dove ve la caverete spendendo indicativamente tra le 10 e le 20 sterline a testa.  

Wahaca (per mangiare messicano)

Piccola catena di ristoranti di cibo messicano, Wahaca si caratterizza per un ambiente giovane, colorato, un pò rumoroso ma accogliente. In particolare qui apprezzo le specialità che, nel menù, trovate sotto la voce street food: una selezione di piccoli piatti, ottimi da condividere, che permettono di assaggiare diverse specialità. Ogni tapas costa tra le 4 e le 7 sterline (ne consiglio almeno tre/quattro a testa per sfamarsi). 

Adatto sia per pranzo che per la cena ci sono diversi di questi ristoranti in punti strategici della città (Covent Garden, Soho, Fitzrovia, Southbank, ecc.).

Honest Burger

honest burger per mangiare un buon hamburger

Se cercate un buon hamburger con ingredienti di qualità, questo posto fa per voi. Il menu e’ semplice: potete creare il vostro hamburger scegliendo tra manzo, pollo o vegetariano, e aggiungere poi formaggio, bacon e varie salse. L’ambiente e’ molto amichevole, le homemade chips (che vengono servite con ogni hamburger) particolarmente gustose e le porzioni decisamente generose.  

Esistono una quindicina di Honest Burger in giro per Londra dove potete fare una sosta durante il vostro tour londinese. 

Tibits (per mangiare vegetariano)

Il mio posto preferito quando mi trovo in Regent Street per lo shopping. La formula e’ quella del buffet:  ti servi e paghi in base al peso. La scelta e’ vegetariana e il martedi’ è dedicato esclusivamente al cibo vegano.  Il buffet è diviso tra portate calde (parte superiore) e piatti freddi (parte inferiore). Se non siete abituati alla cucina vegetariana, forse vi aspetterete piatti insipidi o tristi; assolutamente il contrario! Il buffet e’ pieno di proposte colorate e gustose, con alcuni sapori inusuali per il palato italiano. Questa formula vi permetterà di assaggiare diversi piatti in piccole quantità e sperimentare cosí nuovi sapori. C’è anche un angolo dedicato ai dolci. L’ambiente è piacevole e rilassante, la posizione strategica (proprio dietro Regent Street).

Recentemente è stata aperta una seconda location a Southwark.

tibits cucina vegetariana a londra

Lina Store Restaurant (per mangiare italiano)

Se mentre siete a Londra sentite la mancanza di cibo italiano allora questo ristorantino a Soho fa per voi. Lina Store è un negozio storico di Soho, che da oltre 50 anni vende prodotti della gastronomia italiana nel centro di Londra. Circa un anno fa hanno deciso di aprire anche il loro primo ristorante, dove viene cucinata la loro pasta fatta in casa (la stessa che viene prodotta fresca tutti i giorni nel negozio). 

Benchè gli spazi del ristorante siano un pò angusti (e un pò rumorosi), la qualita’ del cibo è eccellente e l’accoglienza estremamente cordiale.

Decisamente uno dei miei indirizzi preferiti per mangiare italiano a Londra.

Lina stores restaurant per la cucina italiana a Londra

Se non doveste trovare posto da Lina, potete dirigervi da Princi che si trova a poche centinaia di metri. Si tratta della sede londinese della famosa panetteria/gastronomia milanese. Qui troverete pizze al taglio, focacce ed eccellenti  prodotti da forno, oltre ad una vasta scelta di torte da far venire l’acquolina in bocca… Potrete fare uno spuntino sostanzioso con poco più di una decina di sterline. E la qualità è garantita.

Busaba (per mangiare thailandese)

Se avete voglia di mangiare etnico Londra e’ la citta’ giusta. La scelta e’ vastissima dalla cucina cambogiana a quella caraibica, dalle specialità della Malesia a quelle indiane. 

Tra le varie alternative, una buona opzione per cibo thailandese e’ Busaba. Il menu e’ vario ed interessante, l’ambiente curato e dai richiami esotici. Il classic pad thai è uno dei miei piatti preferiti, ma la scelta e’ piuttosto ampia. Per districarsi tra piatti che potrebbero non risultare familiari a tutti, il menu contiene: 

  • gli ingredienti di ogni piatto  
  • simboli esplicativi che indicano se il piatto è vegetariano, piccante, eventuali allergeni, ecc. 

Ci sono diverse sedi di questa catena sparse un pò per tutta Londra, da Chelsea a Soho.

Busaba Eathai per mangiare thailandese

The Ivy Collection (per una cucina inglese moderna)

 Questa catena di locali è un pò piu cara delle altre opzioni citate finora, ma la consiglio in particolare per il brunch (Sabato e Domenica) per il quale ci sono delle buone opzioni che non vi faranno superare le 20 sterline a testa. E’ un locale molto conosciuto a Londra e piuttosto trendy. Hanno 7/8 sedi a Londra tutte caratterizzate da interni dal design curato e particolare (molto amato anche dagli instagrammer). 

E se alla fine del pasto vi verrà voglia di un caffè beh non dimenticate di dare un’occhiata al mio articolo sulle caffetterie di Londra!

The Ivy per mangiare un buon brunch

Per concludere un paio di consigli generali:

  • Per quanto riguarda l’acqua ricordate che potete chiedere ovunque la tapwater (l’acqua del sindaco) che è complimentary (ovvero gratuita) praticamente ovunque e non c’è assolutamente nulla di strano nel chiederla. 
  • Per quanto riguarda le mance: quando c’e servizio al tavolo la mancia e’ tendenzialmente dovuta (non e’ dovuta se ordinate al bancone come avviene per esempio nei pub). Indicativamente l’importo si dovrebbe aggirare tra il 10 e il 15% del conto. Sempre più spesso però a Londra nel conto viene incluso il “service charge”. Il service charge non è propriamente una mancia, in quanto entra nelle tasche del proprietario che poi decide se e come distribuirlo ai camerieri. Diciamo che è più simile al nostro “servizio e coperto”. In questi casi potete lasciare un “tip” (mancia in contante) al cameriere se particolarmente soddisfatti del servizio,  ma è comunque opzionale. 

N.B.: Ho consigliato questi ristoranti perché li provati ed apprezzati personalmente. Questo non e’ un articolo commerciale e non ho ricevuto alcun compenso economico. Sono personali consigli da viaggiatrice ad altri viaggiatori 😊. Enjoy!

4 pensieri riguardo “Dove mangiare a Londra

  1. A me non dispiace neanche il classico pub food. Magari non tutti i giorni, ma un Sunday roast ci sta e anche un fish and chips ogni tanto. Comunque è sempre bello avere suggerimenti per mangiare in posti nuovi….certo che un viaggio a Londra non mi dispiacerebbe proprio.

    1. I pub inglesi hanno un’atmosfera unica; ho scritto due articoli a riguardo: uno sui pub storici ed un altro sugli “imperdibili”. Lí sicuramente puoi trovare qualche spunto per un Sunday roast 😉

  2. A Londra ci sono stata tantissime volte e devo dire che solo la primissima volta ero capitata in posti non proprio eccellenti, ma si tratta davvero di secoli fa. Da anni ormai ho sempre avuto esperienze positive. Honest Burger l’ho visto da qualche parte – forse a Shoreditch – ma come mi capita spesso per quel giorno avevo già esaurito i pasti a disposizione! Sarà per la prossima volta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *