Perché visitare la Cattedrale di Wells

La Cattedrale di Wells si erge imponente nel centro della più piccola città d’Inghilterra.  Wells è una graziosa cittadina del Somerset che viene spesso trascurata dai turisti diretti verso le più note località turistiche di Bath e Cheddar Gorge. Ciò è un peccato perché si tratta di un luogo piacevolissimo e, per quanto mi riguarda, è stata una gradevole sorpresa.  Caratterizzata da un centro medioevale con strade acciottolate che si diramano da una bella piazza del mercato, è  ricca di locande, tea room ed antichi edifici. Ma ciò per cui vale assolutamente la pena venire qui è la magnifica Cattedrale. Da alcuni ritenuta la più bella del Regno Unito, è sicuramente una delle più belle che io abbia mai visitato. La sua facciata finemente scolpita si tinge d’oro al tramonto, i suoi archi sono possenti e le sue enormi colonne sono una ricca enciclopedia in pietra della vita medioevale. 

Cattedrale di Wells
Continua a leggere “Perché visitare la Cattedrale di Wells”

Fotografare Londra: idee e luoghi insoliti

Le foto sono da sempre uno dei souvenir piu amati da ogni viaggiatore. Non solo rappresentano un ricordo che ci permetterà di rievocare momenti e luoghi, sono anche economiche (in passato c’era il costo del rullino, dello sviluppo, ecc. ma ormai tutto si fa con il nostro smartphone); ed inoltre rappresentano qualcosa di personale e, di conseguenza, unico. 

Tuttavia, oggigiorno, siamo costantemente immersi in una marea di immagini e riuscire a fare uno scatto originale e con un tocco di personalità diventa sempre più difficile. 

Io non sono una fotografa prefossionista, quindi non sono in grado di darvi alcun consiglio tecnico. Quello che posso offrirvi è però la mia conoscenza di Londra, città dove vivo da alcuni anni e che ho avuto l’opportunità ed iI tempo di girare in lungo e in largo. 

Pub di londra
Un colorato pub di Londra
Continua a leggere “Fotografare Londra: idee e luoghi insoliti”

Le meraviglie dell’Art Nouveau a Parigi

Parigi, fine ottocento: un diffuso sentimento di fiducia, benessere economico e spensieratezza pervade le strade cittadine. 

Questo periodo, che terminerà bruscamente con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, verrà ricordato dalla storia come la Belle Èpoque. Il movimento estetico che meglio rappresentò l’essenza di quest’epoca piena di ottimismo è l’Art Nouveau

I princípi dell’Art Nouveau (conosciuta in Italia anche come stile Liberty) vennero applicati dall’arredamento all’architettura, dai gioielli alle tappezzerie, fino alle arti visive ed alla pubblicità. 

Rue Rapp 33
Continua a leggere “Le meraviglie dell’Art Nouveau a Parigi”

Scoprire Londra: le strade più belle della capitale inglese

Chiunque abbia visitato Londra conosce le ampie strade centrali come l’elegante Regent Street, l’imponente Piccadilly e la commerciale Oxford Street. Ma oltre a queste note vie dello shopping e del divertimento, c’è un altro lato della capitale, più nascosto ed intimo, ma che trasuda grande fascino; quello  fatto di vie secondarie piene di carattere, di angoli quieti e pittoreschi. Londra ne è piena, ma bisogna sapere dove cercarli. In questo articolo vi porterò alla scoperta di piccole gemme, sconosciute alla maggior parte dei turisti, sparse per la metropoli inglese. E non dimenticate: scarpe comode e macchina fotografica a portata di mano!

Neal’s Yard
Continua a leggere “Scoprire Londra: le strade più belle della capitale inglese”

Cosa visitare nelle Cotswolds: Charlecote Park, un’elegante residenza elisabettiana

Chi mi legge regolarmente avrà già capito quanto sono affascinata dagli antichi edifici. Sontuosi interni, atmosfere d’altri tempi, storie di vite passate ed antichi segreti che si intrecciano tra possenti mura. 

Ogni volta che posso quindi, colgo l’occasione per visitare una delle numerose residenze nobiliari sparse nella campagna inglese. In particolare durante un recente week end nelle Cotswolds ho avuto il piacere di visitare Charlecote Park, nel Warwickshire.

Continua a leggere “Cosa visitare nelle Cotswolds: Charlecote Park, un’elegante residenza elisabettiana”