Dormire in un castello nella campagna inglese

Quando si deve scegliere un hotel per un’occasione speciale ho notato che spesso le persone si dividono in due gruppi principali. Il primo gruppo comprende coloro che amano i design hotel dallo stile minimal-chic, dotati di tutti comfort moderni e tecnologicamente avanzati, magari con una bella piscina panoramica. Al secondo gruppo appartengono coloro che cercano luoghi unici, dalla forte personalità, edifici storici con caratteristiche originali e comfort tradizionali, come poltrone di velluto davanti a grandi camini in pietra, soffici tappeti e ricche tappezzerie. Chi mi conosce sa che io faccio parte decisamente del secondo gruppo. A volte preferisco rinunciare a qualche comfort (come per esempio l’ascensore) per poter trascorrere una notte in un luogo dai pavimenti scricchiolanti. Se anche voi fate parte (almeno occasionalmente) del secondo gruppo, allora vi consiglio di continuare a leggere.

In questi ultimi anni, da quando Marco ed io ci siamo trasferiti a Londra, cogliamo ogni occasione per girare la bellissima campagna inglese, di cui, come sapete, sono innamorata.  Durante questi nostri week end, ogni tanto, ci concediamo qualche lusso. E cosí mi sono chiesta, cosa ci può essere di piú romantico che trascorrere una notte in un vero castello?

angolo nella Great Hall del castello di Thornbury

La storia del castello di Thornbury 

Mi è capitato di leggere che Thornbury è l’unico castello Tudor attualmente utilizzato come hotel. Nella sua centenaria storia ha ospitato tra le sue mura personaggi di grande importanza, ma senza dubbio i suoi ospiti più illustri furono Enrico VIII e Anna Bolena, che nel 1535 soggiornarono qui per dieci giorni

Il castello risale ai primi anni di regno di Enrico quando Edward Stafford, duca di Buckingham, lo fece costruire; sfortunatamente non fu in grado di goderselo a lungo. Tradito da un servitore insoddisfatto, Stafford fu arrestato per alto tradimento e giustiziato alla Torre di Londra per aver tramato contro la Corona. Enrico reclamò quindi il castello e vi fece tappa durante il suo viaggio di nozze con Anna Bolena. Rimase proprietà reale fino alla morte di sua figlia Maria I, quando la proprietà fu restituita ai discendenti del Duca di Buckingham.

Per quasi due secoli, il castello fu disabitato, cadendo in rovina. Nel 1850, venne acquistato dalla famiglia Howard e riadattato ad abitazione.   Passò poi ad altre famiglie, ma i costi di mantenimento si rivelarono cosi esorbitanti che nel ventesimo secolo venne trasformato in hotel di lusso. 

Il castello oggi

Oggi i visitatori possono soggiornare in una delle esclusive 28 camere da letto. Tra queste vi è anche la camera da letto in cui Enrico VIII e Anna Bolena dormirono durante la loro visita.

L’arredamento in tutto l’hotel ricrea abilmente lo stile Tudor. Le aree comuni sono sontuose e confortevoli allo stesso tempo. D’inverno la Grand Hall e’ un luogo perfetto per bere uno sherry dopo cena di fronte all’ampio camino, mentre d’estate si puo godere dei tavoli nel gradevole cortile interno. 

Il ristorante,  è elegante, leggermente austero (nel miglior stile Tudor), il servizio amichevole e professionale allo stesso tempo. 

I giardini sono un luogo piacevole per rilassarsi; si può inoltre visitare il kitchen garden, dove vengono coltivate verdure ed erbe aromatiche per il ristorante, ed il piccolo pollaio con le simpatiche galline che offrono uova fresche per la colazione. Gli ospiti possono anche acquistarne qualcuna da portarsi a casa dal potting shed shop (offerta libera). 

La nostra camera

La nostra stanza, situata al piano terra in uno delle torrette,  era estremamente ampia, con un letto enorme molto comodo. I mobili erano pochi ma “importanti” e perfettamente coordinati alla struttura della stanza. Il pavimento in pietra ingentilito da soffici tappeti. 

La stanza da bagno era molto particolare.  Non ho usato la parola ‘stanza’ a caso: infatti si trattava di un locale dalle dimensioni davvero molto generose (più ampia della mia camera da letto a Londra!). Le finestre erano le antiche feritoie a cui sono stati installati vetri variopinti. Una bella vasca retrò, una enorme doccia con lo stemma nobiliare e una toilette alquanto curiosa donavano un tono regale all’ambiente. Unico difetto: la pressione dell’acqua della doccia era molto debole. Ma questo è piccolo dettaglio alquanto trascurabile, bisogna tener infatti conto del fatto che non è semplice portare gli agi del ventunesimo secolo in un castello del sedicesimo. Basta osservare l’ampiezza monumentale dei muri in pietra per avere un’idea della complessità del lavoro…

Noi abbiamo pernottato una notte in questo splendido castello ed è stata una esperienza indimenticabile. Se siete in giro per la campagna inglese ed avete voglia di concedervi un regalo speciale, vi consiglio di fare una sosta in questo hotel. 

Informazioni pratiche: 

Il castello di Thornbury si trova nel Gloucestershire, a pochi chilometri dalla città di Bath. E’ raggiungibile in poco più di due ore in auto da Londra. 

I prezzi di una camera doppia con colazione partono da 195 sterline. L’hotel offre a volte pacchetti e promozioni piuttosto convenienti. 

L’hotel è pet friendly, i cani sono quindi ben accetti. 

Nel corso del 2020 l’hotel sarà sottoposto ad alcuni lavori di restauro.

Sito web: https://www.thornburycastle.co.uk/thornbury-castle

18 pensieri riguardo “Dormire in un castello nella campagna inglese

  1. Davvero stupendo! Sogno di dormire in un castello inglese (ma anche scozzese) da tempo, e la volta in cui ci sono andata più vicina è stata in un manor in Dorset: armature, tendaggi pesanti, scale di legno e via dicendo. Però non regge il confronto con questo castello 😍

    1. Si anche per me questo è stato un sogno che si è realizzato. E non ti nascondo che mi piacerebbe tornarci un giorno 😉

  2. Ho avuto la fortuna di dormire in un castello nella campagna Irlandese e leggendo questo tuo articolo splendido ancora sogno quelle incredibili ed emozionanti giornate durante le quali mi son veramente sentita una principessa. Purtroppo l’Inghilterra non l’ho mai visitata benissimo, e mi spiace ammetterlo. Nonostante ci sia stata più volte, l’ho sempre salutata da lontano perché per lavoro sono sempre rimasta chiusa in uffici nel centro di Londra e poco altro. Una bella vacanza tipicamente inglese mi piacerebbe molto. Chissà, magari quando tutto si sarà sistemato potrò organizzarla davvero!

  3. Ma la meraviglia di questo posto? Non mi mettere strane idee in testa che poi fanno a pugni con il mio budget! Cioè, hai dormito sotto lo stesso tetto di Enrico VIII e Anna Bolena, ti rendi conto?!

    1. Una volta nella vita bisogna trascorrerla una notte in un castello! Poi figurati, per un’appassionata come me dell’epoca Tudor, è stato davvero emozionante!

  4. E’ davvero stupendo! Non mi dispiacerebbe proprio pernottare qui per una notte! Non sono mai stata in Inghilterra, magari potrei aggiungere una tappa qui durante il viaggio.

  5. Ho sempre sognato di dormire in un castello, soprattutto in un castello dall’atmosfera così tipicamente inglese! Sarebbe un po’ come la ciliegina sulla torta di un viaggio già di suo bellissimo 🙂

    1. La Loira probabilmente ha atmosfere un pò diverse rispetto all’Inghilterra, ma sicuramente altrettanto affascinanti!

  6. Ammetto di non amare gli ambienti così eleganti ed austeri. Li sento un po’ oppressivi! Però sono sicura dalle immagini che i giardini mi piacerebbero molto. Sono un’appassionata di giardinaggio e nel mio giardino ho anche una piccola collezione di rose inglesi!

  7. Caspita questo si che è un bel dormire fuori dagli schemi Mi piace molto l’idea di dormire in un castello e come te mi piacciono decisamente i luoghi unici e ricchi di personalità e direi che questo castello ce l’ha!

  8. Anche io sono spesso alla ricerca di ambientazioni particolari. Dormire in un castello è sicuramente un’esperienza unica, terrò conto di questa location, grazie della condivisione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *